Gratuito patrocinio, deroga ai limiti di reddito nei casi di violenza sessuale, stalking e maltrattamenti in famiglia.

Giu 8, 2018 by

Occorre ricordare che per determinati gravi reati ed in particolare, fra gli altri, per i casi di violenza sessuale, stalking, maltrattamenti in famiglia, l’art.76, comma 4 ter del testo unico in materia di spese di giustizia – D.P.R. n. 115/2002 stabilisce che :” La persona offesa dai reati di cui agli articoli 572, 583-bis, 609-bis, 609-quater, 609-octies e 612-bis, nonché, ove commessi in danno di minori, dai reati di cui agli articoli 600, 600-bis, 600-ter, 600-quinquies, 601, 602, 609-quinquies e 609-undecies del codice penale, può essere ammessa al patrocinio anche in deroga ai limiti di reddito previsti dal presente decreto”.

Le ragioni poste a fondamento di tale norma risiedono nella volontà di tutela delle fasce deboli e per garantire alle stesse, se parti offese, di poter partecipare come parti civili nel procedimento penale, onde veder tutelato il proprio buon diritto ed ottenere il risarcimento dei danni.

Related Posts

Tags

Share This